Federica Afrodite Gagliardi

25 years old, student, cosplayer, model in Tokyo. Anime and manga addicted, Japanese heart, bundle of energy.

2016.04.13 WEDNESDAY

Akihabara Date (Prima parte)

(こちらの文章は著者の生の言葉を伝えるため、本人の母国語で記載)

Quante volte ci siamo chiesti se i manga fossero reali o solo frutto della fantasia degli scrittori? Ovviamente in questo particolare caso mi riferisco principalmente agli shoujo manga, quella categoria di fumetti che narra le vicende amorose di studenti o comunque ragazzi. Ebbene sì, in Giappone molto spesso gli shoujo manga divengono realtà.

Chi è appassionato del genere conosce bene come si evolve una storia d'amore in un manga giapponese. La maggior parte delle volte comincia tutto con un appuntamento. Mi sono sempre chiesta cosa succederebbe se due occidentali, amanti di anime e manga, organizzassero un appuntamento stile shoujo. Per rispondere a questa domanda ho realizzato un appuntamento nella meravigliosa Tokyo.

Se si è appassionato di anime, manga e videogiochi il luogo di incontro non può che essere il quartiere di Akihabara. Così come sono soliti fare i giapponesi, anche io ho aspettato la mia dolce metà fuori i tornelli della stazione, precisamente all'uscita Electric Town. In perfetto stile giapponese sono uscita di casa così presto che sono arrivata in stazione con parecchio anticipo.

federica

La prima meta è stata la Taito, uno dei famosi game center, i cui piani sono suddivisi per tema. Ad esempio al piano terra, e spesso al secondo piano, è possibile trovare numerosissimi giochi per vincere peluche, action figure o altri gadget di anime e manga in voga al momento. La mia dolce metà ha tentato più volte di vincermi qualcosa, ma purtroppo ha fallito miseramente.

federica

Al contrario suo, io al primo tentativo sono riuscita a vincere qualcosa. Un bellissimo sedere di un criceto. Questo perchè il Giappone è anche il paese delle stranezze, ormai ho smesso di farmi domande.

federica

Dopo aver girato tutti i piani della Taito, abbiamo cambiato sala giochi e ci siamo spostati alla Sega. Anche lì ci siamo cimentati nei medesimi giochi nel tentativo di vincere qualche peluche un pò più serio e qualche gadget dei Digimon, ma senza grossi risultati. Così alla fine ci siamo diretti al piano delle Purikura, dove ci sono diverse macchine per scattare fotografie di ogni genere che poi puoi modificare come vuoi. E' possibile scriverci sopra, decorare con degli stamp, cambiare la grandezza degli occhi, la lunghezza delle gambe e così via. Si potrebbe dire che non è un vero appuntamento se non scatti qualche Purikura per ricordo.

federica

Questo è stato solo l'inizio di un lungo, divertente e forse poco romantico -per gli standard occidentali- appuntamento.

Continua...

LINEで送る